lunedì 9 ottobre 2017

Storia di una macchia

C'era una volta un raggio di sole, una pelle senza protezioni e soprattutto c'era un'anima che temeva il contatto col mondo e con gli altri.

La combinazione apparentemente casuale di questi tre elementi portò alla comparsa di alcune macchie sulla sua pelle.
Lei si specchiava e osservava infastidita e seccata quelle macchie. Tentava di coprirle con cipria e fondotinta e dentro sentiva crescere un senso di disagio.
Sapeva che non sarebbe stato semplice liberarsene e anzi, la verità è che avrebbero potuto rimanere li a segnare il suo viso per sempre.

Il tempo passava, lei cercava soluzioni e provava di tutto: creme, trattamenti invasivi, acidi leviganti.
Ma niente, le macchie tornavano.
La sua pelle avrebbe mantenuto la memoria di quelle depigmentazioni per almeno due anni.
Quello che successe fu una perdita di armonia e di equilibrio, un conflitto di separazione legato al contatto che l'organismo manifestò a livello superficiale ed epidermico.
Questo lei comprese quando incontrò una persona che riusci' a farle provare un percorso di consapevolezza dentro se stessa, di riscoperta del proprio essere e dei propri desideri nascosti, delle paure, delle ansie che la tenevano in ostaggio.
Imparò a volersi bene, a rilassarsi, a godersi dei momenti di benessere che divennero sempre più frequenti.
Si specchiava e quelle macchie che vedeva sul suo volto non erano più cosi sgradevoli, le accarezzava dolcemente aumentandone la consapevolezza attraverso i sensi e iniziava piano piano ad amarle.
Cosi seguiva meticolosamente le indicazioni della sua estetista, metteva il siero ogni giorno, era costante ed era felice di dedicarsi delle sedute specifiche di Fotobiostimolazione, Trattamenti di Ossigeno Ozono, che lavorando fisicamente sulle macchie riuscivano ad avere una efficacia unica grazie alla sinergia che si stava creando in quel momento, favorita dall'intenzione e dall'amore per se stessa.


Le macchie non sono altro che un messaggio che il corpo ci manda, e ci parlano di un disagio collegato al rapporto col mondo esterno, con le relazioni, un bisogno di essere protette. 
Il corpo reagisce ad ogni emozione, ad ogni pensiero, tutto è cosi incredibilmente collegato che basta mettersi in ascolto per comprendere, sentire e percepire.

lunedì 25 settembre 2017

Sai davvero prenderti cura della tua pelle?

E' possibile migliorare l'aspetto della tua pelle?
Io dico si.

I segni di espressione sul tuo viso, sono solo frutto della forza di gravità?
Dei folli giri mirabolanti dei radicali liberi?


Hai mai provato ad osservare da vicino quelle linee che solcano il tuo viso?
A seguirne la direzione con le mani, a sentirne le sensazioni, la consistenza?
In mezzo a quelle rughe c'è tutta la tua storia, fatta di pianti, gioie, sorrisi e preoccupazioni, è una parte importantissima della tua vita, fa parte di te, ogni linea di espressione.
Come puoi non amarla?
La tua pelle parla di te, è parte di te e tutto quello che puoi fare è prendertene cura e amarla.
Accarezza il tuo viso, quelle rughe ai lati della bocca, quelle intorno agli occhi e sulla fronte.
Guardati allo specchio, osservati bene e inizia ad amare ogni tua linea, ogni tuo centimetro di pelle, ogni tua imperfezione.

Se le ami te ne prendi cura, se te ne prendi cura con amore ti vedrai più bella e sarai davvero più bella e più luminosa.
La consapevolezza con cui spalmerai la crema e il siero permetteranno alle sostanze attive di penetrare con maggiore intensità, cariche della tua energia, la espanderanno irradiando ogni cellula, ogni strato epidermico e liberando ossigeno, la lasceranno respirare e riappropriarsi di quella stessa luminosità di cui brillano i tuoi occhi.
L'intenzione con cui interagirai con la tua estetista sarà cosi potente da far raddoppiare l'efficacia di ogni trattamento che lavorerà più a fondo sulla tua pelle per nutrire, proteggere, drenare e armonizzare.

martedì 12 settembre 2017

Fine estate: ricomincio dal viso

Pelle secca e disidratata: eccolo il primo segnale d'allarme di fine estate.
La pelle si è stressata sotto il sole rovente di Agosto , tra bagni, vento e salsedine e ora ha quell'aspetto opaco, un po grigiastro, disidratato e desquamato.
Ha bisogno di essere riparata, confortata e nutrita, inutile ricordare che il sole è la prima causa di invecchiamento della pelle.
E se non vi siete protette perché pensate che tanto ormai la pelle è abbronzata o che non vi scottate, dovrete farci i conti tra qualche anno, quando vi riempirete di macchie e rughe.


La pelle va preservata e curata, soprattutto a ridosso dei cambi di stagione, e occorre tenere alto il livello di idratazione, indispensabile per preparfare al meglio la pelle ai primi freddi.
Vediamo quali sono le cose da fare per ritrovarla giovane, luminosa e idratata.

1. Impara ad amare la tua pelle. Sentiti bella dentro di lei, apprezzane la texture, il colore, il profumo. L'amore è l'origine di tutto, anche della tua bellezza. Se stai bene con te stessa risplenderai di una luce unica.

2. Scrub. Fondamentale per rimuovere lo strato di grigiore e cellule morte che si sono accumulate in superficie. Da fare una volta a settimana.



3. Usa un siero specifico sotto la crema, è un potenziatore che stimola la rigenerazione cellulare, si assorbe e penetra velocemente.

4. Trattamenti Viso. Per ossigenare e stimolare il microcircolo, Biorevitalizzare l'epidermide e illuminare il viso. Idratazione Profonda per nutrire e proteggere. Fotobiostimolazione per rigenerare la pelle ed eliminare le piccole rughe.




martedì 29 agosto 2017

#propositidibenessere

Fine agosto: mentre sei li sotto il sole, al mare a chiacchierare, inizi a pensare al rientro e a fare mille propositi.
E a settembre affidi sogni, progetti, intenzioni.
Dieta sana, sport, benessere.
Piena di buoni propositi che poi spesso dimezzi se non vanifichi totalmente per la stanchezza di dover riprendere i ritmi di sempre.
Cosa fare per mantenere fede alle promesse che ti sei fatta?
Si potrebbe innanzitutto stilare una bella lista di propositi fattibili, traguardi raggiungibili, senza esagerare pena il rischio di misurarti con obiettivi troppo lontani, irreali e irraggiungibili.


Quindi, che so, invece di decidere di perdere 10 kg, magari parti con 2. Sono facilmente ottenibili e una volta raggiunto il risultato ti sentirai gratificata e motivata per andare avanti sulla stessa strada.

Inutile poi voler seguire all'improvviso una dieta rigida. Inizia eliminando l'eccesso di grassi e zuccheri, almeno per qualche giorno.
Obiettivi possibili, che riesci a conquistare senza stravolgere per forza abitudini e stili di vita.
Certo le intenzioni sono buone, ma quando sono troppo lontane e irraggiungibili nascondono una inconscia volontà di fallimento in partenza.

Quindi il consiglio principale è andare per piccoli step.
E ad ogni successo, un regalo.
Ah che bello.
Gratificata e premiata.
Coccolata, appagata e felice.
Un sogno.

Sei riuscita a perdere 1 kg?
Regalati un bel massaggio linfodrenante che ti aiuterà a perdere l'altro con più facilità, oppure
comprati un bell'abitino che ti valorizzi ancora di più.



In questo modo metterai in moto un circolo di rinforzi positivi.

E poi la pelle se ne accorge quando stai bene, si illumina, è più liscia e morbida.
Prenditene cura soprattutto ora che è stressata dal sole e dall'estate: usa il siero, fai qualche maschera, e prenota il trattamento ossigenante per farla respirare e ritrovare quell'incarnato splendido e vellutato.

E prenditi cura dei tuoi buoni propositi, amali e realizzali, per te e per il tuo benessere.

martedì 1 agosto 2017

Sogni d'estate

L'estate è giunta al suo culmine, il caldo afoso rende tutto più faticoso, la spossatezza a fine giornata, quella stanchezza in cui c'è dentro tutto l'inverno passato e la voglia di relax e di vacanze diventa incontenibile.
Impegni di lavoro, casa, figli, corri di qua, corri di là.
E' il momento di prendersi una pausa.
Di liberare la mente.

Di mollare i ritmi stressanti e di pensare a te.
Ritrova i tuoi sogni, inseguili e regalati un Massaggio Mio dinamico.
Arrivata a questo punto quello che ti meriti è un trattamento benessere.
Che ti rilassi completamente e profondamente, che ti permetta di ritrovare quella intensa e completa connessione con te stessa tale da darti la possibilità di guardarti dentro, scoprirti e riscoprirti, e riconoscere la tua vera essenza.


Entrare in contatto col tuo istinto, con il tuo subconscio e restare in ascolto.
Ti parlerà di te, dei sogni lasciati in un cassetto, delle cose che puoi fare e desiderare, delle capacità che hai, della fiducia in te stessa che dovresti coltivare e alimentare e sostenere.
Ti parlerà di emozioni e sensazioni dimenticate e sopite, farà riaffiorare intuizioni e percezioni che risveglieranno in qualche modo il tuo essere.
Le cellule del tuo corpo saranno stimolate e rigenerate, sentirai brividi di novità e trasformazione.
Sarai più consapevole del tuo corpo e delle sensazioni che ti fa sentire, la mente più attenta e concentrata, tu più focalizzata e centrata su te stessa.

Il Massaggio Miodinamico ha la capacità di influenzare il sistema nervoso, la circolazione del sangue, il sistema respiratorio e digestivo.
Riattiva l'energia fisica e mentale.
E' una stimolazione bionergetica che scioglie le tensioni e aiuta a liberare la mente, aumenta la flessibilità del corpo, stimola il flusso di energia e contribuisce a produrre una sensazione di intensa vitalità.